I Metodi della Medicina Tradizionale Cinese

La Medicina Tradizionale Cinese ha a sua disposizione diverse metodiche terapeutiche:

L’Agopuntura: consiste nella stimola­zione degli oltre 360 agopunti che si trovano sulla superficie cutanea del corpo, attraverso l’infissione e la manipolazione di sottili aghi monouso. Questi aghi rimangono in loco circa 20 minuti, in questo periodo di tempo la stimolazione data dagli aghi attiva determinate funzioni dell’organismo ristabilendo l’equilibrio fisiologico. La puntura degli aghi genera una leggera sensazione di puntura e solo raramente si può percepire una sensazione dolorosa.

La Moxibustione: consiste nella stimolazione termica degli agopunti con la combustione di un’erba, l’Artemisia, o con al­tre fonti di calore. È possibile riscaldare i punti di agopuntura con diversi metodi come nell’utilizzo dei coni o i sigari di artemisia, oppure attraverso l’uso di pomate o particolari cerotti, oppure con strumenti elettrici moderni di moxibustione.

La Coppettazione: consiste nella stimo­lazione dei punti di agopuntura mediante l’u­so di coppette/ventose applicate attraverso un effetto di suzione sull’area cutanea selezionata per il trattamento.

Il Tuina: consiste nella stimo­lazione dei meridiani e dei punti di agopuntura mediante l’u­so di tecniche di massaggio e tecniche di manipolazione dei tessuti e delle articolazioni.

La Dietetica: riguarda lo studio delle caratteristiche energetiche degli alimenti e come questi possono influenzare lo stato di salute del paziente. Ovviamente questo metodo non consiste nell’utilizzo di alimenti cinesi, ma nel modificare determinate abitudini alimentari che possono contribuire a predisporre, produrre e consolidare la malattia. 

La Farmacoterapia: riguarda l’utilizza­zione di sostanze di origine prevalentemente vegetale, ma anche animale e minerale, per trattare le patologie con i criteri della Medicina Tradizionale Cinese.

Il Qi Gong: consiste in una forma di ginnastica energetica, in cui si integrano varie tecniche di movimento fisico associa­to a tecniche respiratorie e a tecniche di concentrazione mentale. Questo metodo promuove la capacità di direzio­nare l’energia dell’organismo attraverso un protocollo specifico per le condizioni patologiche del paziente.